È ancora tempo di vacanze: quale sarà la tua meta? Noi ti proponiamo gli itinerari di due località marittime consigliati direttamente dai nostri tassisti del posto: dopo Cagliari è la volta di Palermo. Pronti a perdervi tra monumenti, luoghi storici e locali caratteristici della storia e della tradizione della città?

ITINERARIO CULTURALE

Se vuoi conoscere la storia di Palermo e ammirare le testimonianze del passato, il taxi ti porterà con rapidità e facilità attraverso i luoghi più belli e significativi. Palermo può vantare un patrimonio storico e culturale veramente invidiabile. La città possiede il centro storico più grande d’Europa ed è costituita da quattro quartieri storici detti Mandamenti. Castellamare è il primo dove puoi visitare la Cappella Palatina e il Palazzo dei Normanni e soprattutto la splendida Cattedrale di Monreale. Il taxi ti porterà poi al Monte di pietà dove potrai visitare le famose Catacombe.

UN PO’ DI MARE

Uno dei motivi per cui si va a Palermo è senz’altro per il mare. Le coste sono caratterizzate da sabbia bianca e acqua azzurro turchese. Tra le numerose spiagge che Palermo offre, un tassista ti suggerirebbe sicuramente la più famosa, Mondello: un litorale lungo 1 km che la sera diventa la principale attrazione dove passeggiare tra gelaterie, bancarelle, negozi e dove si concentra la movida notturna. Non possiamo fare a meno di nominare anche la spiaggia di Cefalù: questa bella località ospita la più bella spiaggia di Palermo e della provincia, immersa nella natura incontaminata. Per chi vuole godersi il mare in totale tranquillità con un tocco più selvaggio consigliamo anche Capo Gallo, una meravigliosa riserva naturale dove habitat della particolare palma nana. Non si tratta di una spiaggia attrezzata, ma sugli scogli potrai ammirare un mare cristallino veramente da sogno.

SI  MANGIA!

Cosa consigliano i nostri tassisti?  Iniziando dalla Caponata, uno dei piatti più classici della cucina palermitana e in genere siciliana, si tratta di un antipasto a base di melanzane fritte e condite con una gustosa salsa agrodolce. Un primo piatto che non puoi non assaggiare è la pasta chî sardi, con le sarde, finocchietto selvatico, uva passa e pinoli. Per secondo scegli dei buoni involtini di melanzane, invece per il dessert senza dubbio devi provare la famosa cassata siciliana, un intramontabile mix di gusti tra mandorle, vaniglia e cannella, i principali ingredienti utilizzati nella cucina saracena, abbinati alla ricotta locale. Un altro dolce tipico siciliano è il classico cannolo, un involtino di pasta fritta ripieno di ricotta di pecora e frammenti di cioccolato o scorze d’arancia. Come non gustare del buon cibo assieme a un tipico vino locale? Ecco una selezione di buoni vini siciliani in purezza: Nero d’Avola, Frappato, Nerello Mascalese, Izolia, Catarratto, Grecanico or Grillo. Senza dimenticare il Zibibbo, un vino dolce divenuto patrimonio mondiale dell’Unesco.

Tipico del capoluogo è poi il cibo da strada: incontrerai molte bancarelle che offrono piatti tipici del posto. Come le arancine, ossia palle di riso farcite con ragù o piselli impanate, le panelle, le crocchè e lo sfincione, una pizza condita con una salsa a base di pomodoro fresco, cipolla, acciughe e caciocavallo. Una combinazione di gusti, profumi e colori assolutamente da provare!