Oggi ci troviamo in Toscana, terra del buon vino e cibo, e culla delle arti. In particolare facciamo visita a un suo tesoro, la città che ha dato i natali ad alcuni tra i più celebri artisti e letterati della nostra storia: Arezzo.

Per raggiungere il centro storico e per i tuoi spostamenti in città puoi affidarti alla Società Cooperativa Taxi Arezzo CO.TA.AR. che dal 1993 offre un servizio di qualità, moderno ed efficiente.

 

ITINERARIO CULTURALE

Arezzo duomo

Il nostro itinerario, direttamente consigliato dai tassisti di CO.TA.AR. che sono per i turisti e per i visitatori di Arezzo delle vere e proprie guide, inizia in Piazza Vasari, più conosciuta come Piazza Grande. Di forma trapezoidale, su di essa si affacciano diversi edifici di epoche differenti. Il Palazzo delle Logge, opera vasariana, il Palazzo della Fraternita dei Laici, espressione di stili diversi che vanno dal gotico al rinascimentale, il Palazzo del Tribunale, dallo spiccato gusto barocco. Di tocco romanico, invece, è la Pieve di Santa Maria o meglio detta dagli aretini, La Pieve, con le sue caratteristiche logge. L’itinerario prosegue con la chiesa di San Domenico dove puoi ammirare il crocifisso duecentesco di Cimabue, e la cattedrale di San Francesco. Nella cattedrale sono custoditi gli affreschi di Piero della Francesca raffiguranti le Storie della vera croce, un ciclo pittorico di straordinaria bellezza. Se vuoi proseguire il tour storico-artistico ti consigliamo una tappa anche al Duomo, alla Casa-museo di Vasari, alla Casa del Petrarca e al Museo di Arte Medievale e moderna a Palazzo Ciocchi. Altrimenti, puoi goderti il panorama della città dall’alto della Fortezza Medicea o un po’ di verde nel suo Prato (il Parco della Fortezza).

 

AREZZO A SETTEMBRE

Settembre è il mese perfetto per godere dell’atmosfera aretina più tipica e tradizionale grazie alle fiere e alle sagre paesane che vivacizzano la città. L’1 e il 2 settembre si tiene il secondo appuntamento dell’anno con la celebre Giostra del saracino, una rievocazione medievale con tanto di corteo cavalleresco e giostra. In queste due giornate tutta la città si anima anche per la Fiera Antiquaria. Puoi trovare oggetti d’arte, libri e stampe, ogni tipo di collezionismo dall’antico al modernariato, dall’artigianato al vintage. E a proposito di antiquariato merita senza dubbio una visita la Casa Museo della Fondazione Ivan Bruschi. Con oltre 10.000 opere disposte in sedici sale e tre piani dello storico Palazzo del Capitano, essa è un vero e proprio “luogo delle meraviglie”. La collezione è il frutto dell’appassionato collezionismo di Ivan Bruschi iniziato negli anni Sessanta, e spazia da reperti archeologici a incisioni, libri, dipinti, gioielli, tessuti e oggetti vari d’arte, fino al XIX secolo. Dal 9 all’11 settembre, invece, si svolge in Piazza Sant’Agostino e dintorni la curiosa Fiera del mestolo dedicata all’esposizione di utensileria casalinga, in particolare il mestolo in differenti fogge e dimensioni, e banchi culinari.

 

SI MANGIA!

E a proposito di cucina… cosa mangiare ad Arezzo? Partiamo dalle specialità di carne: la Chianina, il prosciutto casentino e la porchetta di Monte San Savino sono delizie che non possono mancare in tavola. Così come è da provare il piatto più tipico di Arezzo, la scottiglia, realizzata con carni miste e servita con il tipico pane toscano. Tipici della zona potete provare anche i tortelli realizzati esclusivamente con le patate rosse di Cetica dal gusto delicato, accompagnando il vostro pasto con un Chianti dei colli aretini o un Bianco Vergine Valdichiana. E se rimane un po’ di spazio per il dolce provate le frittelle di riso o il Baldino, meglio noto come Castagnaccio.

 

FUORI AREZZO

Cortona, Anghiari, Lucignano, Sansepolcro e tutta la vallata del casentino. Nei pressi di Arezzo, a poco più di mezz’ora di strada, sorgono alcuni tra i più suggestivi e affascinanti borghi della Toscana, alcuni raggiungibili facilmente in taxi. Meritano davvero una visita!

 

TI abbiamo convinto? Ti aspettiamo ad Arezzo! 😉